ISTITUZIONI DI DIRITTO PUBBLICO OAPP 2018 - 2019 2018 - 2019

CFU: 12

Ore Totali: 72

CdL: ORGANIZZAZIONI DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE E PRIVATE

Informazioni Corso Istituzioni di diritto pubblico Organizzazioni delle Amministrazioni Pubbliche e Private 12 CFU; ore 72; I anno I semestre a. a. 2017/2018 Informazioni Docente Docente: Paolo Nicosia nicosia@unicz.it Ricevimento: durante il periodo di lezioni prima ed al termine delle stesse. Ulteriori date saranno tempestivamente comunicate sul sito di Ateneo. Descrizione del Corso Il corso si articola in lezioni di didattica frontale per un totale di 6 ore settimanali suddivise in tre giorni; attività di didattica integrativa. Sarà affrontato il programma sotto indicato. Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi Il corso si propone di illustrare le regole di funzionamento dell’apparato costituzionale e pubblico, del rapporto tra autorità e libertà (diritti civili e politici, doveri costituzionali, libertà negative e positive), nonché delle norme e regole di garanzia giuridiche e politiche, del funzionamento e delle garanzie relativi alla pubblica amministrazione. Al termine del percorso didattico, lo studente dovrebbe conoscere quanto meno la configurazione degli istituti e le normative di riferimento rispetto al programma sotto indicato. Programma Diritto e ordinamento giuridico, Il soggetto di diritto e le situazioni giuridiche soggettive, Lo Stato, L’organizzazione dello Stato, Forme di Stato e di Governo, La Costituzione, IlParlamento (la formazione delle Camere, lo status di membro del Parlamento, l’organizzazione ed il funzionamento delle Camere), Il Presidente della Repubblica, Il Governo, La Pubblica Amministrazione, Gli organi ausiliari, La Corte costituzionale, La magistratura, Gli enti territoriali (Le regioni, La formazione e la natura giuridica delle regioni, l’organizzazione delle regioni, i raccordi fra lo Stato e le regioni, l’autonomia finanziaria, lo scioglimento del Consiglio regionale, le province, le città metropolitane, i comuni); L’attività di indirizzo politico, La funzione di predisposizione normativa (le leggi costituzionali, le leggi ordinarie e gli atti aventi forza di legge, le fonti regolamentari, le fonti sindacali), La funzione amministrativa (Dalla funzione al provvedimento, gli strumenti dell’attività amministrativa); L’amministrazione pubblica dell’economia, La funzione giurisdizionale (nozioni generali, il processo, la giurisdizione costituzionale), La giustizia nell’amministrazione (La tutela in via amministrativa, la tutela in via giurisdizionale), Le libertà (il principio di uguaglianza, i diritti e i doveri dei cittadini, le libertà negative, le libertà positive), la Protezione internazionale dei diritti dell’uomo e la condizione giuridica dello straniero, Le autonomie nelle formazioni sociali. Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma Fermo restando il regolamento didattico di Ateneo e la soggettività delle modalità di studio di ciascuno studente, si stima, per difetto, un impegno di studio individuale di 350.Metodi Insegnamento utilizzati Lezioni di didattica frontale, seminari, esercitazioni di approfondimento, tenuti anche da docenti esterni. Attività di supporto Possono essere concordati con gli studenti ulteriori percorsi di approfondimento. Modalità di frequenza La frequenza al corso non è obbligatoria. Modalità di accertamentoEsame orale. Per i frequentanti è prevista una prova esonerativa sulla parte di programma affrontata nella prima parte del corso. L’esame finale si svolge in forma orale.


Risorse per l’apprendimento Testo consigliato: T. Martines, Diritto pubblico, ottava edizione (riveduta e aggiornata da L. Ventura), Giuffré, Milano 2015. Lo studio dovrà essere costantemente accompagnato dalla consultazione ed analisi della Costituzione e delle leggi fondamentali indicate dal docente.

Nessun allegato disponibile