Diritto processuale civile (2015 - 2016) 2015 - 2016

CFU: 6 CFU

Ore Totali: 44 ORE

CdL: LM Giurisprudenza

Anno  accademico  2015/2016
DIRITTO  PROCESSUALE  CIVILE
Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (IUS/15) 6 CFU 44 ore (Primo modulo)
Docente: Prof. C. Ripepi    

Informazioni  sul  Corso Diritto  processuale  civile, primo modulo, 6 CFU, primo semestre (fine settembre / fine novembre 2015)   Informazioni Docente Prof.  Carmelo Ripepi, ripepi@unicz.it , 09613694954. Il docente riceve:  a) durante il corso di lezioni, il martedì dalle 9 alle 13, ed il mercoledì dalle 10,45 alle 13,30;  b) negli altri periodi dell’anno nei giorni e negli orari di volta in volta indicati nel sito del dipartimento, all’interno della sezione avvisi agli studenti.  
Descrizione del Corso
Il corso ha per oggetto lo studio dei principi fondativi, anche d’ordine costituzionale, del processo civile italiano, nonché degli istituti disciplinati dal vigente codice di procedura civile.   Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi Il corso si prefigge l’obiettivo di somministrare agli studenti una conoscenza di base del processo civile italiano. I risultati di apprendimento attesi sono ovviamente in linea con gli obiettivi del Corso.  
Programma dell’insegnamento del primo modulo per l’anno accademico 2015/2016
   Le disposizioni generali del processo civile. Il processo di cognizione in primo grado. La cosa giudicata.    Attività di supporto Durante il Corso di lezioni sono previsti seminari ed incontri con tutor.   Modalità di frequenza Le modalità sono indicate dall’art.8 del Regolamento didattico d’Ateneo.  


Testo consigliatoMANDRIOLI– CARRATTA, Corso di diritto processuale civile, editio minor, voll. I ( pagg. 3-304 ) e II ( pagg.3-248 ), Giappichelli, Torino, 2015 ( dodicesima edizione ).In alternativa, per una conoscenza più approfondita della materia, MONTELEONE, Manuale di diritto processuale civile, vol. I ( pagg. 3-587 ), Cedam Padova, 2012 ( sesta edizione), oppure LUISO, diritto processuale civile, voll.I ( per intero ) e II (pagg.3- 271 ), Giuffrè Milano 2011 ( sesta edizione ). Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programmaE’ possibile indicare solo in via approssimativa,fra le cento e le duecento, il numero delle ore di studio individuale necessarie per il conseguimento dei risultati di apprendimento attesi per il primo modulo. Questa problematica è infatti fortemente influenzata da fattori molteplici, variegati ed eterogenei: grado di passione ed interesse con il quale ci si dedica allo studio, quoziente intellettivo, capacità di concentrazione, assimilazione e ritenzione mnemonica, e così via. Metodi di insegnamento utilizzatiIl Corso si sviluppa attraverso 40 ore di didattica frontale. Risorse per l’apprendimentoLibri di testo, integrati, per gli studenti più interessati, da letture indicate dal docente.

Nessun allegato disponibile