Sociologia dei Fenomeni Politici (Sociologia) 2014 - 2015

CFU: 8

Ore Totali: 48

CdL: LT Sociologia

Corso di laurea in: Sociologia
8 CFU – II anno – II semestre – A.A. 2014-15 – 48 ore
• Informazioni Docente
Titolare dell’insegnamento: Vittorio Mete
Indirizzo e-mail: mete@unicz.it
Ricevimento studenti: gli orari di ricevimento saranno indicati, di settimana in settimana, dal 
docente. Per appuntamenti, scrivere a: mete@unicz.it

Descrizione del Corso 

Il corso intende fornire le nozioni di base della sociologia politica. Dopo un’introduzione 
sull’approccio sociologico allo studio della politica, saranno presentati i principali argomenti classici 
della disciplina. Gli approfondimenti tematici saranno invece dedicati allo studio dei partiti politici, 
della partecipazione sociale e politica, dei movimenti sociali e politici, delle elite e del reclutamento 
politico. Nell’ambito del corso si farà ampio riferimento al caso italiano, sia collocandolo nel più 
ampio panorama delle democrazie occidentali sia facendo riferimento alle vicende politiche italiane 
recenti e contemporanee.

Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

Si prevede che lo studente apprenda i concetti fondamentali della sociologia politica, che sia in 
grado di stabilire connessioni tra i vari argomenti trattati, che sia capace di applicare le chiavi di 
lettura trattate durante il corso alla realtà sociale e politica contemporanea, che sviluppi una 
capacità critica di analisi dei fenomeni politici.

Programma

Le 48 ore di lezione si articolano in moduli tematici.
Nel primo modulo il docente presenterà il corso, farà un’introduzione e una panoramica dei 
principali temi tradizionalmente affrontati dai sociologi della politica.
Il secondo modulo è dedicato alla partecipazione politica, alle sue principali distinzioni concettuali, 
alla presentazione delle ricerche empiriche più rilevanti, alle nuove forme di partecipazione (ad es., 
quella mediata dal computer), all’astensionismo elettorale ecc.
Nel terzo modulo si toccherà il tema dei partiti politici: l’evoluzione storica dei modelli di partito, la 
presentazione dei principali contributi teorici ed empirici sull’argomento; le forme contemporanee 
assunte dai partiti, le funzioni svolte, il nesso partiti-democrazia, la loro crisi o trasformazione.
Il quarto modulo è dedicato allo studio dei movimenti politici e sociali, alla loro rilevanza per il
mutamento sociale e politico, alle forme e presupposti dell’azione collettiva, al profilo dei militanti, 
alle principali teorie e ricerche empiriche che concorrono a spiegare il fenomeno.
L’ultimo modulo affronterà il tema delle elite politiche e sociali, il contributo degli autori classici, il 
dibattito sulla distribuzione del potere nella comunità locale, il reclutamento politico.

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma

150 ore di studio individuale

Metodi Insegnamento utilizzati 

Lezioni frontali, ma aperte alla discussione e al contributo delle studentesse e degli studenti.
La classe parteciperà al progetto “Il giornale in ateneo” che dà la possibilità di ricevere copie dei 
principali quotidiani nazionali da usare come materiale didattico durante le ore di lezione.


Volumi
? Della Porta Donatella, I partiti politici, Bologna, il Mulino, (nuova edizione 2009) (se non 
disponibile, questo libro può essere sostituito dal seguente: Ignazi Piero, Forza senza 
legittimità. Il vicolo cieco dei partiti, Roma-Bari, Laterza, (nuova edizione 2013).
?Raniolo Francesco, La partecipazione politica, Bologna, il Mulino (nuova edizione 2008

 Voce di enciclopedia
? Tarrow Sidney, Voce: Movimenti politici e sociali, in: Enciclopedia delle Scienze Sociali, Vol. 
VI, 1996, pp. 97-114 (reperibile on-line qui http//www.treccani.it/enciclopedia/movimenti-politici-e-sociali_%28Enciclopedia_delle_scienze_sociali%29/)

Capitolo di libro
? Turi Paolo, Élite, classe politica, reclutamento politico, in: Costabile Antonio – Fantozzi 
Pietro – Turi Paolo (a cura di), Manuale di Sociologia Politica, Carocci, Roma, 2006, pp. 181-
208.
La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata, specie per chi è digiuno di politica. Inoltre, per 
l’intera durata del corso è altrettanto caldamente consigliata la lettura giornaliera di un quotidiano 
(non sportivo). In alternativa (o in aggiunta), si consiglia l’ascolto di una rassegna stampa 
radiofonica mattutina.

Nessun allegato disponibile