Diritto privato (A-L) 2014 - 2015

CFU: 12

Ore Totali: 48+12

CdL: LT Organizzazione delle amministrazioni pubbliche e private

Informazioni Corso · Corso di Laurea: organizzazione delle Amministrazioni pubbliche e private · Denominazione Corso di Insegnamento: Diritto privato (A-L) · N. crediti formativi (CFU): 12 · 1anno · 1 semestre 2014/2015 Informazioni Docente Aquila Villella aquilavillella@unicz.it 0961/3994968 orario di ricevimento: Mercoledi 9.30 Descrizione del Corso • Il corso consiste in 48 ore di didattica frontale. • Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi · L’insegnamento è finalizzato a fornire un quadro sistematico della materia mediante un’analisi attenta alle peculiarità strutturali e funzionali dei singoli istituti. L’apprendimento delle nozioni fondamentali degli istituti di diritto privato potrà consentire allo studente di acquisire le conoscenze necessarie per affrontare con profitto il proprio percorso universitario . · Programma: 1)Nozioni introduttive e princìpi fondamentali: Realtà sociale e ordinamento giuridico. Fonti del diritto. Princìpi fondamentali. Fatto ed effetto giuridico. Situazioni giuridiche soggettive e rapporto giuridico: struttura e funzione del rapporto. Dinamica delle situazioni soggettive. Interpretazione della legge e metodologia giuridica. Norme di diritto internazionale privato. 2) Persone fisiche e giuridiche: Persona umana e soggetto di diritto: nascita ed esistenza. Capacità giuridica. Residenza e domicilio. Scomparsa, assenza e morte presunta. Morte. Capacità di agire. Cause di esclusione e cause limitative della capacità d’agire. Incapacità naturale. Potestà dei genitori, tutela e curatela. Persone giuridiche: associazioni riconosciute e non riconosciute. Associazioni di volontariato. Fondazioni. Comitati. 3) Situazioni giuridiche: Situazioni giuridiche esistenziali. Diritto alla vita ed all’integrità psicofisica. Diritto alla salute. Diritto all’onore ed alla reputazione. Diritto all’immagine. Diritto alla riservatezza. Diritto all’informazione. Diritto all’istruzione ed all’educazione. Diritto all’identità personale ed identificazione. La persona umana nelle formazioni sociali. Lesioni delle situazioni esistenziali e strumenti di tutela. Situazioni reali di godimento. I beni. La proprietà. Statuti proprietari. Limiti alla proprietà. Modi di acquisto della proprietà. Superficie. Enfiteusi. Diritti reali di godimento su cosa altrui: usufrutto, uso, abitazione, servitù. Comunione e condominio. Multiproprietà. Azioni a difesa delle situazioni reali. Situazioni possessorie. Azioni possessorie. Situazioni di debito e di credito: Obbligazioni: Struttura e caratteri dell’obbligazione. Soggetti del rapporto obbligatorio. La prestazione. Vicende del rapporto obbligatorio. Fonti delle obbligazioni. Modificazioni soggettive ed oggettive del rapporto obbligatorio. Estinzione del rapporto obbligatorio: adempimento e modi di estinzione diversi dall’adempimento. L’inadempimento e la mora del debitore. La mora del creditore. Le obbligazioni pecuniarie. Le obbligazioni solidali. Le obbligazioni alternative. Le obbligazioni divisibili ed indivisibili. Situazioni di garanzia patrimoniale. I mezzi di conservazione della garanzia patrimoniale. Situazioni reali e personali di garanzia. Prescrizione e decadenza. 4)Autonomia negoziale ed autonomia contrattuale. Profilo strutturale. Elementi essenziali del negozio e requisiti del contratto. Soggetti del negozio e parti contrattuali. Rappresentanza. Contratto per persona da nominare. Contratto per conto di chi spetta. causa; oggetto; forma. Formazione dei contratti. trattative buona fede e responsabilità precontrattuale. Vincoli. Obblighi legali a contrarre – patto di opzione, contratto preliminare, negozio fiduciario e trust. Divieti legali e convenzionali di contrarre. Prelazione, inserzione automatica di clausole. contrattazione standardizzata. Contratti normativi. Disciplina dei contratti del consumatore. Patologia dei contratti. Invalidità ed inefficacia (inesistenza; nullità e annullabilità). Rescissione del contratto. Risoluzione del contratto. Clausola penale e caparra Efficacia dei contratti. Principio consensualistico. Relatività degli effetti contrattuali; contratto a favore di terzo; recesso; differimento ed eliminazione dell’efficacia. Condizione, termine di efficacia e termine di adempimento. Requisiti legali di efficacia. interpretazione del contratto ed integrazione. Cessione dei contratti. Esecuzione dei contratti. Atti a contenuto non patrimoniale. Atti di disposizione del corpo. Singoli contratti: compravendita, permuta, somministrazione, concessione di vendita, mutuo, factoring, locazione, leasing, comodato, appalto, contratto di opera, mandato, commissione, agenzia, mediazione, deposito, trasporto, franchising, sponsorizzazione, donazione, gioco e scommessa, assicurazione fideiussione, mandato di credito, anticresi, contratti autonomi di garanzia, transazione. Promesse unilaterali. Pubblicità e trascrizione. 5) Responsabilità civile ed illecito. 7) Famiglia e rapporti parentali: Matrimonio: rapporti personali tra coniugi. Rapporti patrimoniali tra coniugi. Separazione personale tra coniugi. Scioglimento del rapporto matrimoniale. Filiazione. Adozione e affidamenti. 8)Successione per causa di morte: Principi. Procedimento successorio. Acquisto e perdita dell’eredità. Successione dei legittimari. Successione legittima. Successione testamentaria. Comunione ereditaria. Divisione ereditaria 9) tutela giurisdizionale e prove Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma Indicare approssimativamente quante ore lo studente dovrà dedicare allo studio individuale in base al programma stilato Metodi Insegnamento utilizzati: Lezioni frontali su temi teorici ed illustrazione di casi pratici in costante interazione con gli studenti Attività di supporto seminari o incontri con tutor Modalità di frequenza Le modalità sono indicate dall’art.8 del Regolamento didattico d’Ateneo. Facoltativa Modalità di accertamento Le modalità generali sono indicate nel regolamento didattico di Ateneo all’art.22 consultabile al link http://www.unicz.it/pdf/regolamento_didattico_ateneo_dr681.pdf Opzionale (Durante il corso saranno somministrati dei test contenenti 15 domande a risposta multipla volti a verificare il grado di apprendimento acquisito durante le lezioni. Il risultato non sarà considerato ai fini della valutazione). L’esame sarà svolto in forma orale I criteri sulla base dei quali sarà giudicato lo studente sono: Conoscenza degli istituti privatistici; capacità di ragionamento nel risolvere specifici problemi. L’esame consiste in un colloquio orale finalizzato ad appurare il grado di assimilazione e comprensione del programma svolto a lezione e contenuto nei libri di testo consigliati. L’apprendimento non dovrà essere mnemonico ma critico, e dovrà denotare la capacità di proiettare le nozioni teoriche sul piano dell’applicazione pratica.


Risorse per l’apprendimento

(uno dei seguenti manuali, in alternativa, relativamente alle parti indicate in programma):
PERLINGIERI, Manuale di diritto civile, Napoli ESI, ultima ed.; Napoli, ESI, ult. ed.;
TORRENTE- SCHLESINGER, Manuale di diritto privato, Milano, Giuffrè, ult. ed.;
TRABUCCHI, Istituzioni di diritto civile, Padova, CEDAM, ult. ed.
E’ inoltre indispensabile la costante consultazione del Codice civile, della Costituzione e delle principali leggi collegate. Si consigliano: P. PERLINGIERI e B. TROISI (cura di), Codice civile e leggi collegate, ESI, Napoli, ult. ed.; A. DI MAJO (a cura di), Codice civile con la Costituzione, il Trattato C.E.E. e le principali norme complementari, Milano, Giuffrè, ultima ed.; G. DE NOVA (a cura di), Codice civile e leggi collegate, Torino, Giappichelli, ultima ed.
Ulteriori letture consigliate per approfondimento 
Ulteriori testi per l’eventuale approfondimento della materia, o di singoli istituti, potranno essere concordati con il docente.
Altro materiale didattico
Materiale normativo e giurisprudenziale

Nessun allegato disponibile