Cirò Candiano Vittorio
ESPERIENZE PROFESSIONALI E SCIENTIFICHE   - Dal 1.8.1963 al 15.9.1971 è stato funzionario dell'A.N.A.S. (Azienda Nazionale Autonoma delle Strade) nella carriera contabile ed ha prestato servizio presso i Compartimenti A.N.A.S. di Cagliari, Potenza e Firenze come responsabile del servizio ragioneria e di quello del personale; - Dal 16.9.1971 al 28.2.1975, nominato consigliere nel ruolo della carriera direttiva, ha prestato servizio presso la Direzione Generale dell'A.N.A.S. in Roma, espletando funzioni proprie della qualifica nei servizi "lavori", "personale" e "Bilancio e Affari Generali"; ha superato, con esito positivo, gli esami finali del 27° corso di formazione per funzionari della carriera direttiva amministrativa dell'A.N.A.S. presso la Scuola Superiore della P.A., come risulta dagli atti; con D.M. 10.11.1973, n. 1234 è stato promosso, con decorrenza 16.9.1973, alla qualifica di Direttore di sezione; con decorrenza 1.3.1975 è stato promosso alla qualifica di direttore di divisione aggiunto, ai sensi dell'art. 68 del D.P.R. n. 748/1972; - Dal 1.3.1975 al 6.6.1999 - prima comandato presso la Regione Calabria, poi inquadrato nel ruolo unico della medesima Regione a decorrere dal 1.3.1975 con la qualifica di “dirigente di settore” e a decorrere dal 5.8.1991 con la qualifica di “dirigente superiore” (seconda qualifica dirigenziale) - ha svolto funzioni dirigenziali nell'ambito del settore affidatogli "Bilancio e Programmazione finanziaria", al fine di assicurare e garantire il ruolo della Regione in materia di programmazione dello sviluppo economico e sociale, di indirizzo, coordinamento e controllo degli enti strumentali della Regione stessa, in conformità ai principi definiti dallo Statuto ed in attuazione degli indirizzi politico-amministrativi formulati dal Consiglio e dalla Giunta regionale nell'ambito delle rispettive competenze; - Dall’1.9.1994 al 6.6.1999, ha anche diretto ad interim il settore “Programmazione Economica e  Affari comunitari”; - Dal 7.6.1999 è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento “Bilancio, Finanze, Politiche Comunitarie e Sviluppo Economico”, conservando tale carica fino al 31.8.2002, data di dimissioni volontarie dalla Regione Calabria; - Con D.P.R. del 09.01.2006 è stato nominato Magistrato della Corte dei conti con qualifica di “Consigliere” in servizio presso la Sezione Regionale di Controllo della Corte dei conti per la Regione Calabria; -  E’ revisore dei conti e quindi iscritto al “Registro nazionale dei revisori contabili”; - Ha svolto attività professionali a tutti i livelli istituzionali, acquisendo esperienze e professionalità in tutti i campi amministrativi di interesse regionale, con particolare riferimento in materia di fondi strutturali comunitari, di bilancio, programmazione, finanza pubblica e controllo di gestione; - E’ stato relatore, anche a livello universitario, in numerosi convegni e seminari sulle materie ed argomenti oggetto dei propri studi ed interessi professionali;  - Ha partecipato, quale componente, a numerosi Comitati e Commissioni  nazionali e regionali, tra cui, a titolo esemplificativo, Commissione per la Ricognizione degli uffici dirigenziali dell’ ANAS e per il decentramento aziendale ( decreto del Ministro dei Lavori Pubblici n. 131/V del 5 aprile 1974); Comitato tecnico delle Commissioni Interregionali presso il Ministero del Bilancio e della Programmazione economica (Decreto MBPE del 19.5.1980);  Gruppo di lavoro presso Ministero del Bilancio e della Programmazione Economica per la verifica della codificazione delle voci dei bilanci regionali (Decreto del MBPE del 23.3.1984); Gruppo di lavoro per il decentramento istituzionale e la programmazione della Regione Calabria; Staff per l'attuazione coordinata del documento politico-programmatico (delibera Giunta regionale n. 403/bis dell’8 febbraio 1988); Commissione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per il coordinamento degli interventi pubblici nella Regione Calabria (decreto Presidenza Consiglio dei Ministri del 14.9.1991); Segreteria tecnica per l’attuazione del protocollo d’Intesa tra Regione Calabria e Regione Lombardia (decreto Presidente Giunta regionale n. 16 del 13.11.2000);  Comitato guida – per l’attuazione del Protocollo d’Intesa tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri ( Dipartimento Funzione Pubblica), il FORMEZ e la Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome – con il compito di orientamento, supervisione e verifica dell’ attività di collaborazione, nell’ambito del “Progetto Governance” (nota Presidente Giunta regionale  n. 5335 del 18 luglio 2002), come risulta dagli atti presso la Regione; - Dall’anno accademico 1984/1985 a tutt’oggi ha ininterrottamente svolto l'insegnamento di "Elementi di ragioneria pubblica", nell'Università “Magna Graecia” di Catanzaro, Facoltà di Giurisprudenza, quale professore a contratto, ai sensi dell'art. 100 del D.P.R. n. 382/80 e successive modifiche e integrazioni;  incarico che sta svolgendo anche per il corrente anno accademico 2017/2018, come risulta dagli atti. Nella qualità di professore a contratto, oltre a tenere il corso di lezioni, ha anche partecipato alle adunanze di Facoltà, ha presieduto la propria Commissione per gli esami di profitto e preso  parte alle sedute di laurea. Inoltre ha svolto e continua a svolgere  da diversi anni, nella stessa università “Magna Graecia”, attività di ricerca nel settore dell’economia e dell’amministrazione degli enti pubblici, con particolare attenzione ai problemi di bilancio e dei controlli; - Dal 27.9.1993 fino al 27.4.1994 è stato componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione CARICAL (Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania); - Dal 28.4.1994 fino al 30.6.1996 è stato componente del Consiglio di Amministrazione della CARICAL SPA; - Dal 1.6.1994 al 31.12.1995 è stato componente del Comitato Tecnico Consultivo di Fincalabra Spa; - Dal 31.7.1995 (Decreto del MBPE del 31.7.1995) fino alla scadenza naturale dell’organo è stato componente del Comitato Amministrativo dell’ISPE (Istituto di studi per la programmazione economica); - Ha prodotto numerose pubblicazioni scientifiche, di cui si citano: 1)       Lezioni di Ragioneria pubblica, Edizioni Università Reggio Calabria, 1987, ediz. aggiornata 1991; 2)      L'analisi della finanza regionale, in AA.VV., "Una Regione da costruire: la Calabria" a cura di Laura Ammannati, Milano, Franco Angeli, 1988; 3)      I trasferimenti finanziari della Regione agli Enti locali. Il caso Calabria, in AA.VV., "La finanza degli Enti locali - Specificità nel Mezzogiorno e ipotesi di riforma" a cura di Franco Osculati, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1989; 4)      Le condizioni per un bilancio programmatico diverso, in AA.VV., “il bilancio delle Regioni come strumento di governo” a cura di Mario Collevecchio, Padova, Cedam, 1989; 5)      Il controllo di gestione nel settore pubblico, in AA.VV., "Deleghe Amministrative e riassetto dei poteri locali nel quadro della legge 142/90" a cura di Laura Ammannati e Silvio Gambino, Rimini, Maggioli Editore, 1992; 6)      Dal bilancio per programmi al bilancio per risultati negli enti locali,  in AA.VV. “Produttività, lavoro e modelli di contabilità nelle Amministrazioni locali”, a cura di Lorenzo Gaeta, Rubbettino editore, Messina, 1996; 7)      L’azienda pubblica (Gestione, Rilevazione, Programmazione, Controllo), Rubbettino editore, Soveria Mannelli, 2004; 8)      Relazione sul rendiconto generale e sulle politiche di spesa della Regione Calabria per l’esercizio finanziario 2006, Corte dei conti, Centro fotolitografico, Roma, 2007; 9)      Relazione sul rendiconto generale e sulle politiche di spesa della Regione Calabria per l’esercizio finanziario 2007, Corte dei conti, Centro fotolitografico, Roma, 2009; 10)   Il federalismo fiscale (problemi e prospettive per la Regione Calabria), Corte dei conti, Centro fotolitografico, Roma, 2009; 11)   Relazione sul rendiconto generale e sulle politiche di spesa della Regione Calabria per l’esercizio finanziario 2008, Corte dei conti, Centro fotolitografico, Roma, 2010; 12)   Relazione sul rendiconto generale e sulle politiche di spesa della Regione Calabria per l’esercizio finanziario 2009, Corte dei conti, centro fotolitografico, Roma, 2011.

Nessun avviso trovato


ESPERIENZE PROFESSIONALI E SCIENTIFICHE   - Dal 1.8.1963 al 15.9.1971 è stato funzionario dell'A.N.A.S. (Azienda Nazionale Autonoma delle Strade) nella carriera contabile ed ha prestato servizio presso i Compartimenti A.N.A.S. di Cagliari, Potenza e Firenze come responsabile del servizio ragioneria e di quello del personale; - Dal 16.9.1971 al 28.2.1975, nominato consigliere nel ruolo della carriera direttiva, ha prestato servizio presso la Direzione Generale dell'A.N.A.S. in Roma, espletando funzioni proprie della qualifica nei servizi "lavori", "personale" e "Bilancio e Affari Generali"; ha superato, con esito positivo, gli esami finali del 27° corso di formazione per funzionari della carriera direttiva amministrativa dell'A.N.A.S. presso la Scuola Superiore della P.A., come risulta dagli atti; con D.M. 10.11.1973, n. 1234 è stato promosso, con decorrenza 16.9.1973, alla qualifica di Direttore di sezione; con decorrenza 1.3.1975 è stato promosso alla qualifica di direttore di divisione aggiunto, ai sensi dell'art. 68 del D.P.R. n. 748/1972; - Dal 1.3.1975 al 6.6.1999 - prima comandato presso la Regione Calabria, poi inquadrato nel ruolo unico della medesima Regione a decorrere dal 1.3.1975 con la qualifica di “dirigente di settore” e a decorrere dal 5.8.1991 con la qualifica di “dirigente superiore” (seconda qualifica dirigenziale) - ha svolto funzioni dirigenziali nell'ambito del settore affidatogli "Bilancio e Programmazione finanziaria", al fine di assicurare e garantire il ruolo della Regione in materia di programmazione dello sviluppo economico e sociale, di indirizzo, coordinamento e controllo degli enti strumentali della Regione stessa, in conformità ai principi definiti dallo Statuto ed in attuazione degli indirizzi politico-amministrativi formulati dal Consiglio e dalla Giunta regionale nell'ambito delle rispettive competenze; - Dall’1.9.1994 al 6.6.1999, ha anche diretto ad interim il settore “Programmazione Economica e  Affari comunitari”; - Dal 7.6.1999 è stato nominato Dirigente Generale del Dipartimento “Bilancio, Finanze, Politiche Comunitarie e Sviluppo Economico”, conservando tale carica fino al 31.8.2002, data di dimissioni volontarie dalla Regione Calabria; - Con D.P.R. del 09.01.2006 è stato nominato Magistrato della Corte dei conti con qualifica di “Consigliere” in servizio presso la Sezione Regionale di Controllo della Corte dei conti per la Regione Calabria; -  E’ revisore dei conti e quindi iscritto al “Registro nazionale dei revisori contabili”; - Ha svolto attività professionali a tutti i livelli istituzionali, acquisendo esperienze e professionalità in tutti i campi amministrativi di interesse regionale, con particolare riferimento in materia di fondi strutturali comunitari, di bilancio, programmazione, finanza pubblica e controllo di gestione; - E’ stato relatore, anche a livello universitario, in numerosi convegni e seminari sulle materie ed argomenti oggetto dei propri studi ed interessi professionali;  - Ha partecipato, quale componente, a numerosi Comitati e Commissioni  nazionali e regionali, tra cui, a titolo esemplificativo, Commissione per la Ricognizione degli uffici dirigenziali dell’ ANAS e per il decentramento aziendale ( decreto del Ministro dei Lavori Pubblici n. 131/V del 5 aprile 1974); Comitato tecnico delle Commissioni Interregionali presso il Ministero del Bilancio e della Programmazione economica (Decreto MBPE del 19.5.1980);  Gruppo di lavoro presso Ministero del Bilancio e della Programmazione Economica per la verifica della codificazione delle voci dei bilanci regionali (Decreto del MBPE del 23.3.1984); Gruppo di lavoro per il decentramento istituzionale e la programmazione della Regione Calabria; Staff per l'attuazione coordinata del documento politico-programmatico (delibera Giunta regionale n. 403/bis dell’8 febbraio 1988); Commissione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per il coordinamento degli interventi pubblici nella Regione Calabria (decreto Presidenza Consiglio dei Ministri del 14.9.1991); Segreteria tecnica per l’attuazione del protocollo d’Intesa tra Regione Calabria e Regione Lombardia (decreto Presidente Giunta regionale n. 16 del 13.11.2000);  Comitato guida – per l’attuazione del Protocollo d’Intesa tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri ( Dipartimento Funzione Pubblica), il FORMEZ e la Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome – con il compito di orientamento, supervisione e verifica dell’ attività di collaborazione, nell’ambito del “Progetto Governance” (nota Presidente Giunta regionale  n. 5335 del 18 luglio 2002), come risulta dagli atti presso la Regione; - Dall’anno accademico 1984/1985 a tutt’oggi ha ininterrottamente svolto l'insegnamento di "Elementi di ragioneria pubblica", nell'Università “Magna Graecia” di Catanzaro, Facoltà di Giurisprudenza, quale professore a contratto, ai sensi dell'art. 100 del D.P.R. n. 382/80 e successive modifiche e integrazioni;  incarico che sta svolgendo anche per il corrente anno accademico 2017/2018, come risulta dagli atti. Nella qualità di professore a contratto, oltre a tenere il corso di lezioni, ha anche partecipato alle adunanze di Facoltà, ha presieduto la propria Commissione per gli esami di profitto e preso  parte alle sedute di laurea. Inoltre ha svolto e continua a svolgere  da diversi anni, nella stessa università “Magna Graecia”, attività di ricerca nel settore dell’economia e dell’amministrazione degli enti pubblici, con particolare attenzione ai problemi di bilancio e dei controlli; - Dal 27.9.1993 fino al 27.4.1994 è stato componente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione CARICAL (Cassa di Risparmio di Calabria e Lucania); - Dal 28.4.1994 fino al 30.6.1996 è stato componente del Consiglio di Amministrazione della CARICAL SPA; - Dal 1.6.1994 al 31.12.1995 è stato componente del Comitato Tecnico Consultivo di Fincalabra Spa; - Dal 31.7.1995 (Decreto del MBPE del 31.7.1995) fino alla scadenza naturale dell’organo è stato componente del Comitato Amministrativo dell’ISPE (Istituto di studi per la programmazione economica); - Ha prodotto numerose pubblicazioni scientifiche, di cui si citano: 1)       Lezioni di Ragioneria pubblica, Edizioni Università Reggio Calabria, 1987, ediz. aggiornata 1991; 2)      L'analisi della finanza regionale, in AA.VV., "Una Regione da costruire: la Calabria" a cura di Laura Ammannati, Milano, Franco Angeli, 1988; 3)      I trasferimenti finanziari della Regione agli Enti locali. Il caso Calabria, in AA.VV., "La finanza degli Enti locali - Specificità nel Mezzogiorno e ipotesi di riforma" a cura di Franco Osculati, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1989; 4)      Le condizioni per un bilancio programmatico diverso, in AA.VV., “il bilancio delle Regioni come strumento di governo” a cura di Mario Collevecchio, Padova, Cedam, 1989; 5)      Il controllo di gestione nel settore pubblico, in AA.VV., "Deleghe Amministrative e riassetto dei poteri locali nel quadro della legge 142/90" a cura di Laura Ammannati e Silvio Gambino, Rimini, Maggioli Editore, 1992; 6)      Dal bilancio per programmi al bilancio per risultati negli enti locali,  in AA.VV. “Produttività, lavoro e modelli di contabilità nelle Amministrazioni locali”, a cura di Lorenzo Gaeta, Rubbettino editore, Messina, 1996; 7)      L’azienda pubblica (Gestione, Rilevazione, Programmazione, Controllo), Rubbettino editore, Soveria Mannelli, 2004; 8)      Relazione sul rendiconto generale e sulle politiche di spesa della Regione Calabria per l’esercizio finanziario 2006, Corte dei conti, Centro fotolitografico, Roma, 2007; 9)      Relazione sul rendiconto generale e sulle politiche di spesa della Regione Calabria per l’esercizio finanziario 2007, Corte dei conti, Centro fotolitografico, Roma, 2009; 10)   Il federalismo fiscale (problemi e prospettive per la Regione Calabria), Corte dei conti, Centro fotolitografico, Roma, 2009; 11)   Relazione sul rendiconto generale e sulle politiche di spesa della Regione Calabria per l’esercizio finanziario 2008, Corte dei conti, Centro fotolitografico, Roma, 2010; 12)   Relazione sul rendiconto generale e sulle politiche di spesa della Regione Calabria per l’esercizio finanziario 2009, Corte dei conti, centro fotolitografico, Roma, 2011.

Files:



Files:
Nessun allegato disponibile
Avvisi:
Nessun avviso trovato