Licandro Orazio
Orazio Licandro (Catania, 1962), professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, Storiche, Economiche e Sociali dell’Università Magna Græcia di Catanzaro, ove insegna Diritto romano, Fondamenti romanistici del diritto europeo ed Epigrafia e Papirologia giuridica. Insegna altresì Epigrafia giuridica e Papirologia giuridica presso il Corso di Alta Formazione in Diritto Romano dell’Università La Sapienza di Roma. La variegata e ampia produzione scientifica – oltre 60 pubblicazioni, tra libri e saggi apparsi su riviste internazionali, atti di convegni, raccolte di studi – spazia dal diritto costituzionale a tematiche di diritto privato e processuale, dall’età arcaica a quella tardoantica. Impegnato sul versante dell’informatica romanistica, è membro del Centro Interuniversitario per l’Informatica Romanistica (C.I.R.) e del gruppo di ricerca BIA entrambi diretti da Nicola Palazzolo, e co-autore di diversi strumenti informatici applicati alla scienza romanistica. È Direttore del Laboratorio di Epigrafia e Papirologia Giuridica, Condirettore di Minima Epigraphica et Papyrologica. Fa parte del Comitato di Direzione del Bullettino dell’Istituto di diritto romano “Vittorio Scialoja” ed è membro del Comitato di Redazione di IVRA. Rivista internazionale di diritto romano. È componente dei Comitati scientifici di Studia et Documenta Historiae et Iuris (Rivista scientifica internazionale della Pontificia Università Lateranense), di Koinonia (Rivista dell’Associazione di Studi Tardoantichi) e degli Atti dell’Accademia Romanistica Costantiniana. È altresì membro del Comitato scientifico della Collana Collectanea Græco-Romana. Strumenti e studi per la ricerca storico-giuridica, edita da Giappichelli Editore (Torino) e del Comitato scientifico della Collana Minima Epigraphica et Papyrologica Supplementa, edita da L’«Erma» di Bretschneider (Roma). Dal 2012 dirige la Collana Fra Oriente e Occidente, edita da L’«Erma» di Bretschneider (Roma). Ha studiato a Heidelberg e a Monaco di Baviera, ove ha condotto ricerche su tematiche giuspubblicistiche, e ha tenuto corsi, lezioni e conferenze in Italia e all’estero, nelle università di Catania, Cosenza, Napoli, Palermo, Parigi II, Perugia, Pisa, Reggio Calabria, Rennes, Roma La Sapienza, Roma Università Pontificia Lateranense, Siena, Urbino, École française di Roma, Venezia, Wuhan (Cina). Dal giugno del 2015 fa parte del Consiglio scientifico di Ravenna Caput Occidentis. Centro Internazionale di Studi sulla Tarda Antichità. Dal dicembre 2015 partecipa come External Expert all’ERC “Scriptores Iuris Romani”, Advanced Grant 2014 (iniziato il 1.12.2015). È membro della Società Italiana di Storia del Diritto, dell’Accademia Romanistica Costantiniana e dell’Associazione di Studi Tardoantichi di cui, dal novembre 2016, è componente del Direttivo Nazionale con la carica di Tesoriere. Nel 2016 e 2017 ha tenuto relazioni a convegni internazionali e lezioni presso la Law School of Zhongnan University of Economics and Law di Wuhan [Cina], dove è Visiting Professor. È stato consigliere comunale dal 1999 al 2005. È stato deputato nazionale nella XV Legislatura. Attualmente è Assessore alla Cultura della città di Catania.     Pubblicazioni scientifiche monografie   1.      Cicerone alla corte di Giustiniano. “Dialogo sulla scienza politica” (Vat. gr. 1298). Concezioni e dibattito sulle forme rei publicae nell’età dell’assolutismo imperiale, L’Erma di Bretschneider, Roma 2017, pp. vi + 286. 2.      L’irruzione del legislatore romano-germanico. Legge, consuetudine e giuristi nella crisi dell’Occidente imperiale (V-VI sec. d.C.), Jovene Editore, Napoli 2015, pp. xxiii + 151. 3.      Edictum Theoderici. Un misterioso caso librario del Cinquecento, L’Erma di Bretschneider, Roma 2014, pp. VI + 224. 4.      L’Occidente senza imperatori. Vicende politiche e costituzionali nell'ultimo secolo dell'impero romano d'Occidente (455-565 d.C.), L’Erma di Bretschneider, Roma 2012, pp. VIII + 184. 5.      Edictum Theoderici, Giappichelli Editore, Torino 2010, pp. 1-290. 6.      Domicilium. Il principio dell'inviolabilità dalle XII Tavole all’età tardoantica, Giappichelli Editore, Torino 2009, pp. 1-142. 7.      “Aegyptum imperio populi Romani adieci”. L'Egitto e la sua prefettura fra conservazione e innovazione nella politica augustea, Satura Editrice, Napoli 2008, pp. 1-134. 8.      Domicilium habere. Persona e territorio nella disciplina del domicilio romano, Giappichelli Editore, Torino 2004, pp. VI + 506. 9.      Il «diritto inciso». Lineamenti di epigrafia giuridica romana, Libreria Editrice Torre, Catania 2002, pp. X + 269. 10.   Tessera Paemeiobrigensis. Un nuovo editto di Augusto dalla «Transduriana provincia» e l’imperium proconsulare del princeps, L’Erma di Bretschneider Roma 2000, pp. 1-148 (in coll.). 11.   In magistratu damnari. Ricerche sulla responsabilità dei magistrati romani durante l’esercizio delle funzioni, Giappichelli Editore, Torino 1999, pp. 1-438.   articoli   1.      La transizione augustea tra legislazione e poteri, in Index 45 (2017) pp. 39-48. 2.      Comites exeunt a nobis dignitates relucentes quasi a sole radii (Cassiod., Var. 6.23.2): note su Teoderico e sul comes Gothorum nell’Occidente teodericiano, in Koinonia 40 (2016) pp. 131-163. 3.      perˆ politikÁj ™pist»mhj, ovvero del princeps ciceroniano nell’età dell’assolutismo (Cod. Vat. gr. 1298) Concezioni e dibattito sull’idea imperiale e sulle formae rei publicae alla corte di Giustiniano, in IVRA 64 (2016) pp. 183-256. 4.       La pax deorum e l’imperatore Augusto (che “iniziò a porre ordine nell’ecumene”), in Scritti per Alessandro Corbino IV, Tricase (Lecce) 2016, pp. 223-300. 5.      ‘Restitutio rei publicae’ tra teoria e prassi politica. Augusto e l’eredità di Cicerone, in AUPA. 58, 2015, pp. 57-130. 6.      Odoacre e Teoderico. Dalla reggenza della pars Occidentis al protettorato gotico, in Atti Accademia Romanistica Costantiniana vol. XX, Roma 2014, pp. 221-284. 7.      Concetto Marchesi e le politiche culturali: un’agenda per il governo, in Quaderni di Storia 82 (2015) pp. 5-28. 8.      Tra pensiero giuridico e legislazione imperiale, in Koinonia 38 (2014) pp. 440-450. 9.      Edictum Theoderici ovvero del Pithou scomparso. Una vicenda tra storia e mito, in Scritti di storia del diritto e bibliografia giuridica offerti a Giuliano Bonfanti, Macerata 2012, pp. 221-255. 10.   Tavola rotonda: Le riviste elettroniche di antichistica, in Diritto romano e Scienze antichistiche nell'era digitale. Convegno di studio, Firenze, 12-13 settembre 2011, Torino 2012, pp. 59-83. 11.   Appartenenza e alienazione, in Index 39 (2011) pp. 480-490. 12.   Dalla reggenza imperiale al protettorato goto. L’esperienza costituzionale di Teoderico tra continuità e fine della pars Occidentis dell’impero romano, in AUPA. 54 (2011) pp. 95-180. 13.   Documenti vecchi e nuovi su Ottaviano Augusto. Appunti sulla transizione repubblicana, in BIDR. 105 (2011) pp. 235-305. 14.   DOMNVS ANCILLAE SVAE. L'armilla di Moregine tra sfruttamento della prostituzione, affectio domini e compravendita di ‘merce’ umana, in I diritti degli altri in Grecia e a Roma (a cura di A. Maffi e L. Gagliardi), Convegno Napoli, 8 ottobre 2010, Sankt Augustin 2011, pp. 255-280. 15.   Il c.d. Editto di Teoderico. Una vicenda tra storia, mito e manoscritti perduti, in SDHI. vol. 76 (2010) pp. 189-259. 16.   Concetto Marchesi: raffinato latinista, intellettuale militante, uomo inquieto, in Studi in onore di Antonino Metro (a cura di C. Russo Ruggeri) vol. III, Milano 2010, pp. 449-465. 17.    Nota di lettura, in IUS E TEXNH. Dal diritto romano all’informatica giuridica. Scritti di Nicola Palazzolo vol. I, Torino 2010, pp. 153-165. 18.   Domicilium e incolae tra repubblica e principato, in Étrangers dans la cité romaine. «“Habiter une patrie”: des incolae de la République aux peuples fédérés du Bas-Empire». Actes du Colloque de Valenciennes (14-15 octobre 2005), Rennes 2007, pp. 43-76. 19.   La praefectura Aegypti fra conservazione e innovazione istituzionale, in MEP. 10 (2007) pp. 29-74. 20.    La praefectura Aegypti fra conservazione e innovazione istituzionale, in Studi per Giovanni Nicosia vol. IV, Milano 2007, pp. 387-475. 21.    Pomponio e L’incola. Osservazioni su D. 50.16.239.2 (Pomp. l. sing. ench.) alla luce di Lex Urs. cap. 98 e Lex Irn. cap. 83, in fil…a. Scritti per Gennaro Franciosi (a cura di F.M. D’Ippolito) II, Napoli 2007, pp. 1357-1388. 22.    Dalla lex Claudia de quaestu senatorum alle leges repetundarum ovvero del conflitto di interessi nell’antica Roma, in Fides Humanitas Ius. Studii in onore di Luigi Labruna IV, Napoli 2007, pp. 2815-2855. 23.    L’armilla di Moregine: segni di un’affectio domini?, in Moregine. Suburbio ‘portuale’ di Pompei (a cura di V. Scarano Ussani), Napoli 2005, pp. 139-142. 24.    La schiava di Moregine tra prostituzione e affectio domini, in MEP. 7-8 (2004-2005) pp. 293-302. 25.    La Trattatistica di diritto pubblico dall’Ottocento ai primi del Novecento, in BD-Rom. Biblioteca Digitale Romanistica. Archivio elettronico della letteratura romanistica (dir. scientifica di N. Palazzolo), vol. I. Trattati e manuali di diritto pubblico e storia del diritto (1839-1920), Catania 2004, pp. 43-102. 26.    Intervento alla Giornata di studio su “Moregine. Suburbio portuale di Pompei” (Università di Ferrara, 21 febbraio 2003), in Ostraka 12 (2003) pp. 159-160. 27.   «Domicilium»: emersione di un istituto, in RDR. 3 (2003) pp. 1-23. 28.   Ancora sul proconsolato del principe alla luce della documentazione epigrafica, in MEP. 4 (2001) pp. 433-445. 29.   Tessera Paemeiobrigensis. Un nuovo editto di Augusto dalla «Transduriana provincia» e l’imperium proconsulare del princeps. Rendiconto preliminare, in MEP. 3 (2000) pp. 147-235 (in coll.). 30.   De heisce dum mag(istratum) aut imperium habebunt ioudicium non fiet. Sull’immunità processuale dei magistrati nella Lex Acilia repetundarum, in MEP. 3 (2000) pp. 87-110. 31.   Candidature e accusa criminale: strumenti giuridici e lotta politica nella tarda repubblica, in Index 25 (1997) pp. 447-448. 32.   Plebiscitum Trebonium de tribunis plebis decem creandis? Note sul tribunato della plebe nel V sec. a.C., in IURA 47 (1996) pp. 166-203. 33.   Unus consul creatus collegam dixit. A proposito di Liv. 7,24,11 e 37,47,7, in BIDR. 98-99 (1995-1996) pp. 731-749. 34.   Politica corruzione e diritto nell’antica Roma, in Panorami 6 (1994) pp. 199-222. 35.   «In ius vocatio» e violazione del domicilio, in SDHI. 57 (1991) pp. 205-263.   didattica   1.      Diritto romano. I. Storia costituzionale di Roma, Giappichelli Editore, Torino 2014, pp. 520 (con F. Arcaria). 2.      Ab Urbe condita. Fonti per la storia del diritto romano dall’età regia a Giustiniano3, Libreria Editrice Torre, Catania 2002, pp. 1-238 (in coll.). 3.      Le fonti di produzione del diritto romano, Libreria Editrice Torre, Catania 2002, pp. VIII-183 (in coll.). 4.      Storia giuridica di Roma. Principato e Dominato (sotto la direzione di N. Palazzolo)2, Margiacchi-Galeno Editrice, Perugia 1998, pp. XII-334 (in coll.).   recensioni   1.      Rec. A R. Hassan La poesia e il diritto in Orazio. Tra autore e pubblico, Jovene Editore, Napoli 2014, pp. 380-386 [in inglese]. 2.      Rec. a F. Galgano, Diritto greco-romano bizantino, Lateran University Press, Roma 2011, in SDHI. 77 (2011) pp. 597-602. 3.      Rec. a U. Laffi, Studi di storia romana e di diritto, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 2001, in Polis 1 (2003) pp. 293-304. 4.      Rec. a F.F. De Buján, La reforma de los estudios de derecho. El nuevo plan de estudios: su valoración y análisis histórico y comparado, Dikinson S.L., Madrid 1992, in Panorami 5 (1993) pp. 328-332.   varie   1.      BD-Rom. Biblioteca Digitale Romanistica. Archivio elettronico della letteratura romanistica (dir. scientifica di N. Palazzolo), vol. III. Trattati e monografie sul processo civile romano (1829-1935), Maimone Editore, Catania 2008. 2.      BD-Rom. Biblioteca Digitale Romanistica. Archivio elettronico della letteratura romanistica (dir. scientifica di N. Palazzolo), vol. II. Studi sulle fonti giuridiche romane (1857-1927), Maimone Editore, Catania 2006. 3.      BD-Rom. Biblioteca Digitale Romanistica. Archivio elettronico della letteratura romanistica (dir. scientifica di N. Palazzolo), vol. I. Trattati e manuali di diritto pubblico e storia del diritto (1839-1920), Maimone Editore, Catania 2004. 4.      Bibliotheca Iuris Antiqui. Sistema informativo integrato sui diritti dell’antichità (dir. scientifica di N. Palazzolo), Libreria Editrice Torre, Catania 2004. 5.      Bibliotheca Iuris Antiqui. Bilancio e prospettive, in Informatica e Diritto 1/97, pp. 191-214. 6.      Cronaca del Congresso internazionale della Società italiana di Storia del diritto (Torino 17-19 ottobre 1994), in IVRA 45 (1994) pp. 228-231. 7.      Indici degli Studi in onore di Cesare Sanfilippo, vol. VIII, Giuffrè Editore, Milano 1991.   Ha promosso, scrivendone la prefazione, l’antologia Concetto Marchesi, Discorsi parlamentari. 1945-1957, Laterza Editori, Roma-Bari 2008.


Orazio Licandro (Catania, 1962), professore ordinario presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, Storiche, Economiche e Sociali dell’Università Magna Græcia di Catanzaro, ove insegna Diritto romano, Fondamenti romanistici del diritto europeo ed Epigrafia e Papirologia giuridica. Insegna altresì Epigrafia giuridica e Papirologia giuridica presso il Corso di Alta Formazione in Diritto Romano dell’Università La Sapienza di Roma. La variegata e ampia produzione scientifica – oltre 60 pubblicazioni, tra libri e saggi apparsi su riviste internazionali, atti di convegni, raccolte di studi – spazia dal diritto costituzionale a tematiche di diritto privato e processuale, dall’età arcaica a quella tardoantica. Impegnato sul versante dell’informatica romanistica, è membro del Centro Interuniversitario per l’Informatica Romanistica (C.I.R.) e del gruppo di ricerca BIA entrambi diretti da Nicola Palazzolo, e co-autore di diversi strumenti informatici applicati alla scienza romanistica. È Direttore del Laboratorio di Epigrafia e Papirologia Giuridica, Condirettore di Minima Epigraphica et Papyrologica. Fa parte del Comitato di Direzione del Bullettino dell’Istituto di diritto romano “Vittorio Scialoja” ed è membro del Comitato di Redazione di IVRA. Rivista internazionale di diritto romano. È componente dei Comitati scientifici di Studia et Documenta Historiae et Iuris (Rivista scientifica internazionale della Pontificia Università Lateranense), di Koinonia (Rivista dell’Associazione di Studi Tardoantichi) e degli Atti dell’Accademia Romanistica Costantiniana. È altresì membro del Comitato scientifico della Collana Collectanea Græco-Romana. Strumenti e studi per la ricerca storico-giuridica, edita da Giappichelli Editore (Torino) e del Comitato scientifico della Collana Minima Epigraphica et Papyrologica Supplementa, edita da L’«Erma» di Bretschneider (Roma). Dal 2012 dirige la Collana Fra Oriente e Occidente, edita da L’«Erma» di Bretschneider (Roma). Ha studiato a Heidelberg e a Monaco di Baviera, ove ha condotto ricerche su tematiche giuspubblicistiche, e ha tenuto corsi, lezioni e conferenze in Italia e all’estero, nelle università di Catania, Cosenza, Napoli, Palermo, Parigi II, Perugia, Pisa, Reggio Calabria, Rennes, Roma La Sapienza, Roma Università Pontificia Lateranense, Siena, Urbino, École française di Roma, Venezia, Wuhan (Cina). Dal giugno del 2015 fa parte del Consiglio scientifico di Ravenna Caput Occidentis. Centro Internazionale di Studi sulla Tarda Antichità. Dal dicembre 2015 partecipa come External Expert all’ERC “Scriptores Iuris Romani”, Advanced Grant 2014 (iniziato il 1.12.2015). È membro della Società Italiana di Storia del Diritto, dell’Accademia Romanistica Costantiniana e dell’Associazione di Studi Tardoantichi di cui, dal novembre 2016, è componente del Direttivo Nazionale con la carica di Tesoriere. Nel 2016 e 2017 ha tenuto relazioni a convegni internazionali e lezioni presso la Law School of Zhongnan University of Economics and Law di Wuhan [Cina], dove è Visiting Professor. È stato consigliere comunale dal 1999 al 2005. È stato deputato nazionale nella XV Legislatura. Attualmente è Assessore alla Cultura della città di Catania.     Pubblicazioni scientifiche monografie   1.      Cicerone alla corte di Giustiniano. “Dialogo sulla scienza politica” (Vat. gr. 1298). Concezioni e dibattito sulle forme rei publicae nell’età dell’assolutismo imperiale, L’Erma di Bretschneider, Roma 2017, pp. vi + 286. 2.      L’irruzione del legislatore romano-germanico. Legge, consuetudine e giuristi nella crisi dell’Occidente imperiale (V-VI sec. d.C.), Jovene Editore, Napoli 2015, pp. xxiii + 151. 3.      Edictum Theoderici. Un misterioso caso librario del Cinquecento, L’Erma di Bretschneider, Roma 2014, pp. VI + 224. 4.      L’Occidente senza imperatori. Vicende politiche e costituzionali nell'ultimo secolo dell'impero romano d'Occidente (455-565 d.C.), L’Erma di Bretschneider, Roma 2012, pp. VIII + 184. 5.      Edictum Theoderici, Giappichelli Editore, Torino 2010, pp. 1-290. 6.      Domicilium. Il principio dell'inviolabilità dalle XII Tavole all’età tardoantica, Giappichelli Editore, Torino 2009, pp. 1-142. 7.      “Aegyptum imperio populi Romani adieci”. L'Egitto e la sua prefettura fra conservazione e innovazione nella politica augustea, Satura Editrice, Napoli 2008, pp. 1-134. 8.      Domicilium habere. Persona e territorio nella disciplina del domicilio romano, Giappichelli Editore, Torino 2004, pp. VI + 506. 9.      Il «diritto inciso». Lineamenti di epigrafia giuridica romana, Libreria Editrice Torre, Catania 2002, pp. X + 269. 10.   Tessera Paemeiobrigensis. Un nuovo editto di Augusto dalla «Transduriana provincia» e l’imperium proconsulare del princeps, L’Erma di Bretschneider Roma 2000, pp. 1-148 (in coll.). 11.   In magistratu damnari. Ricerche sulla responsabilità dei magistrati romani durante l’esercizio delle funzioni, Giappichelli Editore, Torino 1999, pp. 1-438.   articoli   1.      La transizione augustea tra legislazione e poteri, in Index 45 (2017) pp. 39-48. 2.      Comites exeunt a nobis dignitates relucentes quasi a sole radii (Cassiod., Var. 6.23.2): note su Teoderico e sul comes Gothorum nell’Occidente teodericiano, in Koinonia 40 (2016) pp. 131-163. 3.      perˆ politikÁj ™pist»mhj, ovvero del princeps ciceroniano nell’età dell’assolutismo (Cod. Vat. gr. 1298) Concezioni e dibattito sull’idea imperiale e sulle formae rei publicae alla corte di Giustiniano, in IVRA 64 (2016) pp. 183-256. 4.       La pax deorum e l’imperatore Augusto (che “iniziò a porre ordine nell’ecumene”), in Scritti per Alessandro Corbino IV, Tricase (Lecce) 2016, pp. 223-300. 5.      ‘Restitutio rei publicae’ tra teoria e prassi politica. Augusto e l’eredità di Cicerone, in AUPA. 58, 2015, pp. 57-130. 6.      Odoacre e Teoderico. Dalla reggenza della pars Occidentis al protettorato gotico, in Atti Accademia Romanistica Costantiniana vol. XX, Roma 2014, pp. 221-284. 7.      Concetto Marchesi e le politiche culturali: un’agenda per il governo, in Quaderni di Storia 82 (2015) pp. 5-28. 8.      Tra pensiero giuridico e legislazione imperiale, in Koinonia 38 (2014) pp. 440-450. 9.      Edictum Theoderici ovvero del Pithou scomparso. Una vicenda tra storia e mito, in Scritti di storia del diritto e bibliografia giuridica offerti a Giuliano Bonfanti, Macerata 2012, pp. 221-255. 10.   Tavola rotonda: Le riviste elettroniche di antichistica, in Diritto romano e Scienze antichistiche nell'era digitale. Convegno di studio, Firenze, 12-13 settembre 2011, Torino 2012, pp. 59-83. 11.   Appartenenza e alienazione, in Index 39 (2011) pp. 480-490. 12.   Dalla reggenza imperiale al protettorato goto. L’esperienza costituzionale di Teoderico tra continuità e fine della pars Occidentis dell’impero romano, in AUPA. 54 (2011) pp. 95-180. 13.   Documenti vecchi e nuovi su Ottaviano Augusto. Appunti sulla transizione repubblicana, in BIDR. 105 (2011) pp. 235-305. 14.   DOMNVS ANCILLAE SVAE. L'armilla di Moregine tra sfruttamento della prostituzione, affectio domini e compravendita di ‘merce’ umana, in I diritti degli altri in Grecia e a Roma (a cura di A. Maffi e L. Gagliardi), Convegno Napoli, 8 ottobre 2010, Sankt Augustin 2011, pp. 255-280. 15.   Il c.d. Editto di Teoderico. Una vicenda tra storia, mito e manoscritti perduti, in SDHI. vol. 76 (2010) pp. 189-259. 16.   Concetto Marchesi: raffinato latinista, intellettuale militante, uomo inquieto, in Studi in onore di Antonino Metro (a cura di C. Russo Ruggeri) vol. III, Milano 2010, pp. 449-465. 17.    Nota di lettura, in IUS E TEXNH. Dal diritto romano all’informatica giuridica. Scritti di Nicola Palazzolo vol. I, Torino 2010, pp. 153-165. 18.   Domicilium e incolae tra repubblica e principato, in Étrangers dans la cité romaine. «“Habiter une patrie”: des incolae de la République aux peuples fédérés du Bas-Empire». Actes du Colloque de Valenciennes (14-15 octobre 2005), Rennes 2007, pp. 43-76. 19.   La praefectura Aegypti fra conservazione e innovazione istituzionale, in MEP. 10 (2007) pp. 29-74. 20.    La praefectura Aegypti fra conservazione e innovazione istituzionale, in Studi per Giovanni Nicosia vol. IV, Milano 2007, pp. 387-475. 21.    Pomponio e L’incola. Osservazioni su D. 50.16.239.2 (Pomp. l. sing. ench.) alla luce di Lex Urs. cap. 98 e Lex Irn. cap. 83, in fil…a. Scritti per Gennaro Franciosi (a cura di F.M. D’Ippolito) II, Napoli 2007, pp. 1357-1388. 22.    Dalla lex Claudia de quaestu senatorum alle leges repetundarum ovvero del conflitto di interessi nell’antica Roma, in Fides Humanitas Ius. Studii in onore di Luigi Labruna IV, Napoli 2007, pp. 2815-2855. 23.    L’armilla di Moregine: segni di un’affectio domini?, in Moregine. Suburbio ‘portuale’ di Pompei (a cura di V. Scarano Ussani), Napoli 2005, pp. 139-142. 24.    La schiava di Moregine tra prostituzione e affectio domini, in MEP. 7-8 (2004-2005) pp. 293-302. 25.    La Trattatistica di diritto pubblico dall’Ottocento ai primi del Novecento, in BD-Rom. Biblioteca Digitale Romanistica. Archivio elettronico della letteratura romanistica (dir. scientifica di N. Palazzolo), vol. I. Trattati e manuali di diritto pubblico e storia del diritto (1839-1920), Catania 2004, pp. 43-102. 26.    Intervento alla Giornata di studio su “Moregine. Suburbio portuale di Pompei” (Università di Ferrara, 21 febbraio 2003), in Ostraka 12 (2003) pp. 159-160. 27.   «Domicilium»: emersione di un istituto, in RDR. 3 (2003) pp. 1-23. 28.   Ancora sul proconsolato del principe alla luce della documentazione epigrafica, in MEP. 4 (2001) pp. 433-445. 29.   Tessera Paemeiobrigensis. Un nuovo editto di Augusto dalla «Transduriana provincia» e l’imperium proconsulare del princeps. Rendiconto preliminare, in MEP. 3 (2000) pp. 147-235 (in coll.). 30.   De heisce dum mag(istratum) aut imperium habebunt ioudicium non fiet. Sull’immunità processuale dei magistrati nella Lex Acilia repetundarum, in MEP. 3 (2000) pp. 87-110. 31.   Candidature e accusa criminale: strumenti giuridici e lotta politica nella tarda repubblica, in Index 25 (1997) pp. 447-448. 32.   Plebiscitum Trebonium de tribunis plebis decem creandis? Note sul tribunato della plebe nel V sec. a.C., in IURA 47 (1996) pp. 166-203. 33.   Unus consul creatus collegam dixit. A proposito di Liv. 7,24,11 e 37,47,7, in BIDR. 98-99 (1995-1996) pp. 731-749. 34.   Politica corruzione e diritto nell’antica Roma, in Panorami 6 (1994) pp. 199-222. 35.   «In ius vocatio» e violazione del domicilio, in SDHI. 57 (1991) pp. 205-263.   didattica   1.      Diritto romano. I. Storia costituzionale di Roma, Giappichelli Editore, Torino 2014, pp. 520 (con F. Arcaria). 2.      Ab Urbe condita. Fonti per la storia del diritto romano dall’età regia a Giustiniano3, Libreria Editrice Torre, Catania 2002, pp. 1-238 (in coll.). 3.      Le fonti di produzione del diritto romano, Libreria Editrice Torre, Catania 2002, pp. VIII-183 (in coll.). 4.      Storia giuridica di Roma. Principato e Dominato (sotto la direzione di N. Palazzolo)2, Margiacchi-Galeno Editrice, Perugia 1998, pp. XII-334 (in coll.).   recensioni   1.      Rec. A R. Hassan La poesia e il diritto in Orazio. Tra autore e pubblico, Jovene Editore, Napoli 2014, pp. 380-386 [in inglese]. 2.      Rec. a F. Galgano, Diritto greco-romano bizantino, Lateran University Press, Roma 2011, in SDHI. 77 (2011) pp. 597-602. 3.      Rec. a U. Laffi, Studi di storia romana e di diritto, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 2001, in Polis 1 (2003) pp. 293-304. 4.      Rec. a F.F. De Buján, La reforma de los estudios de derecho. El nuevo plan de estudios: su valoración y análisis histórico y comparado, Dikinson S.L., Madrid 1992, in Panorami 5 (1993) pp. 328-332.   varie   1.      BD-Rom. Biblioteca Digitale Romanistica. Archivio elettronico della letteratura romanistica (dir. scientifica di N. Palazzolo), vol. III. Trattati e monografie sul processo civile romano (1829-1935), Maimone Editore, Catania 2008. 2.      BD-Rom. Biblioteca Digitale Romanistica. Archivio elettronico della letteratura romanistica (dir. scientifica di N. Palazzolo), vol. II. Studi sulle fonti giuridiche romane (1857-1927), Maimone Editore, Catania 2006. 3.      BD-Rom. Biblioteca Digitale Romanistica. Archivio elettronico della letteratura romanistica (dir. scientifica di N. Palazzolo), vol. I. Trattati e manuali di diritto pubblico e storia del diritto (1839-1920), Maimone Editore, Catania 2004. 4.      Bibliotheca Iuris Antiqui. Sistema informativo integrato sui diritti dell’antichità (dir. scientifica di N. Palazzolo), Libreria Editrice Torre, Catania 2004. 5.      Bibliotheca Iuris Antiqui. Bilancio e prospettive, in Informatica e Diritto 1/97, pp. 191-214. 6.      Cronaca del Congresso internazionale della Società italiana di Storia del diritto (Torino 17-19 ottobre 1994), in IVRA 45 (1994) pp. 228-231. 7.      Indici degli Studi in onore di Cesare Sanfilippo, vol. VIII, Giuffrè Editore, Milano 1991.   Ha promosso, scrivendone la prefazione, l’antologia Concetto Marchesi, Discorsi parlamentari. 1945-1957, Laterza Editori, Roma-Bari 2008.

Files:
Nessun allegato disponibile



Orario di ricevimento: Lunedì, martedì e mercoledì dopo la lezione

Files:
Nessun allegato disponibile
Avvisi:

Tel: Numeri di telefono: 09613694934
oralicandro@gmail.com